Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Molino Agostini: da tre generazioni artigiani della farina

Mio nonno Emidio iniziò l’attività di mugnaio alla fine della seconda guerra mondiale.
L’Italia da ricostruire, il bisogno di ricominciare, lo portarono a realizzare non solo il molino,ma anche un pastificio e un oleificio, poi il corso della vita e le scelte dei figli, hanno fatto sì che mio padre abbia ereditato l’attività molitoria.
Oggi sono io l’attuale amministratore della Molini Agostini. Per mantenere viva e coerente la passione di mio nonno e della famiglia, da più di 15 anni, ho scelto di convertire l’impianto a molino bio dedicato.

Volevo restare artigiano della farina rispettando:
- il territorio stipulando contratti di coltivazione con aziende bioagricole locali; 
- la vita garantendo la biodiversità andando alla ricerca di grani antichi autoctoni;
- la salute in quanto la certificazione bio garantisce il totale inutilizzo di sostanze chimiche, in qualsiasi fase dl processo produttivo.

A distanza di anni, ho voluto ripristinare un’intera linea di pasta prodotta con le nostre semole biologiche e creare una nuova gamma di prodotti, tutti rigorosamente biologici.

Roberto Agostini

 

 La Bio Agricola Mia nasce dalla volontà della famiglia Agostini, di realizzare un progetto che potesse dare seguito  all'ormai collaudata attività molitoria bio dedicata. 

 La volontà di ricercare e coltivare grani “antichi” per proporli nelle farine, ha comportato la necessità di cercare terreni  nella zona del fermano/ascolano dove coltivare e sperimentare, per poi proporre dette coltivazione anche ad altre  aziende bio-agricole locali, ampliandone quindi la produzione. 

La passione e l'amore per il territorio, le tradizioni, il rispetto della natura e della salute, non potevano che condurre verso questo sogno, che piano piano sta diventando realtà, un progetto che anno per anno sta prendendo forma, con pazienza e sempre nel rispetto dei cicli della natura.